25
feb

Cinque idee per un giardino strepitoso

Da www.villeecasali.com

Link news: http://www.villeecasali.com/costruire/giardini-costruire/cinque-idee-per-un-giardino-strepitoso/

Data: 25 febbraio 2016

 

 

Progettare un giardino è molto di più che gestire uno spazio vuoto fuori dalle mura di casa. Significa ideare il percorso ideale che i nostri ospiti vedranno prima di entrare in casa nostra, oppure considerare quali sensazioni deve vivere il proprietario mentre si muove all’esterno. Gestione degli spazi, delimitazione delle aree, scelte dei colori e delle piante da far vivere in aiuole o nei prati. Tutto questo deve essere preso in debita considerazione.

Vediamo cinque idee per creare un giardino meraviglioso per chi vive in casa e indimenticabile per chi ne viene ospitato.

 

Arbusti per costruire e delimitare

Un buon modo per decorare e strutturare il giardino è quello di piantare e curare degli arbusti. Sono utili per creare decorazioni, coprire elementi strutturali verticali, fungere da siepe o separare un giardino in diversi settori. In Italia gli arbusti assumono forme molto diverse tra loro, in virtù delle forti differenze territoriali. Grazie alle proprie caratteristiche strutturali, in particolare l’altezza, sono preziosi quando si progetta un giardino: si adattano a molte situazioni e presentano fiori e foglie che decorano in diversi momenti dell’anno. Ottimi, in tal senso sono gli arbusti della famiglia delle Spirae, che fiorisce da febbraio a luglio, in particolare in primavera le specie a fiori bianchi e in estate le altre specie.

 

La meraviglia dai fiori blu

Un arbusto particolare è il Ceanothu il cui principale tratto distintivo è rappresentato dal fiore blu, colore molto raro in natura.

Le foglie sono quasi sempre di forma ovale e di colore verde scuro.

Robusto e pittoresco, è ideale per decorare e creare zone “di colore”.

Rampicanti per decorare

Esistono molte varietà di rampicanti, sono ottime per decorare il nostro giardino o il nostro terrazzo. Le piante definite “rampicanti” sono versatili e trovano molti impieghi nel giardino: arricchiscono muri, pergolati, archi, gazebo e con i loro lunghi rami e gli sfavillanti colori creano pittoresche scenografie. Non tutte si arrampicano autonomamente come l’edera, di solito producono viticci che possono aggrapparsi a fili o a strutture varie, come la vite americana. Molte specie, come il gelsomino, il caprifoglio e le rose, creano anche piacevoli atmosfere grazie all’intenso profumo che emanano i loro fiori in primavera, soprattutto al mattino e all’ora del tramonto.

Colorare con i fiori

Un giardino, un terrazzo o un balcone, possono essere arricchiti con piante dalle abbondanti fioriture che magari perdurano per tutta l’estate, fino all’autunno. Con le piante annuali possiamo creare onde di colore, un bellissimo effetto ricadente, composizioni e qualunque immagine venga dettata dalla fantasia.

Fra le piante più note possiamo annoverare i gerani, si trovano su balconi e nei terrazzi, come nelle case in legno nei paesi di montagna.

Niente infestanti con la corteccia

Si tratta di distribuire sul terreno un prodotto inerte che abbia un’azione meccanica impedendo alla maggior parte delle sementi di infestanti di germogliare. La più conosciuta e diffusa è la pacciamatura in corteccia di pino, tipica dei paesi nordici e arrivata in Italia circa 30 anni fa. La corteccia di pino può avere diverse pezzature, quella media è la più indicata. Se ne distribuisce uno strato di almeno 10 cm attorno alle piante posate e sviluppate, altrimenti, specie se erbacee, si rischia di soffocarle. Per una maggiore efficacia, è possibile posare sul terreno lavorato un telo di tessuto non tessuto, effettuare dei tagli per piantare le piante, chiudere i lembi e distribuire sul terreno uno strato di corteccia di pino per coprire il tessuto non tessuto.